Creator di LinkedIn: come migliorare i contenuti

Stai utilizzando la modalità creatore di LinkedIn? I tuoi contenuti raggiungono le giuste prospettive? In questo articolo scoprirai come utilizzare LinkedIn Creator Mode Analytics per valutare i tuoi post e migliorare la tua copertura.

#1: Come accedere a LinkedIn Creator Analytics

A partire da dicembre 2022, Creator Analytics aggiornato di LinkedIn è disponibile per tutti i profili personali. Per accedere a queste analisi, devi prima attivare la modalità Creatore per il tuo profilo personale. Per attivare la modalità Creatore, vai al tuo profilo LinkedIn e individua il pannello Risorse. Assicurati che la sezione Modalità autore mostri un’etichetta Attivo verde. In caso contrario, apri l’hub Creator e attiva la modalità Creator.

Dopo aver abilitato la modalità Creatore, avrai accesso ai dati di analisi che LinkedIn ha implementato all’inizio del 2022, nonché all’analisi aggiornata introdotta dalla piattaforma a dicembre 2022. Puoi accedere a queste analisi su desktop e dispositivi mobili da due posizioni chiave:

  • Il pannello Analytics vicino alla parte superiore del tuo profilo LinkedIn
  • Il pannello Analytics nella parte inferiore di ogni post di LinkedIn

#2: Utilizzo di LinkedIn Creator Mode Analytics per comprendere il tuo pubblico di LinkedIn

La modalità Creatore di LinkedIn abilita automaticamente un’opzione Segui per il tuo profilo. Dal momento che consente ai membri di LinkedIn di seguirti anziché richiedere una connessione, la modalità creatore può aiutarti ad aumentare la visibilità del tuo profilo e del tuo content marketing.

Da un lato, è l’ideale per aumentare la tua influenza e raggiungere più del tuo pubblico di destinazione. Ma espandere rapidamente il tuo pubblico significa che potresti perdere di vista chi ti sta seguendo e se stai pubblicando il contenuto ottimale. Con il nuovo pannello Audience Analytics, puoi capire più facilmente chi sono i tuoi follower e individuare le tendenze.

Puoi accedere a queste informazioni toccando o facendo clic sul pannello Analisi nella parte superiore del tuo profilo e andando alla scheda Pubblico. Fai clic o tocca il menu a discesa Ultimi 7 giorni per modificare l’intervallo di tempo predefinito.

Grafico nuovi follower

Quanto velocemente sta crescendo il tuo pubblico? Stai raggiungendo obiettivi di crescita o fallendo? Monitorando i nuovi follower nel tempo, puoi capire meglio se stai stabilendo con successo influenza e costruendo un pubblico. Il pannello Audience Analytics di LinkedIn mostra il numero totale di follower che hai ora, insieme alla percentuale che hai guadagnato o perso nel periodo di tempo che hai scelto. Sembra che la crescita del tuo pubblico sia rallentata di recente? È utile visualizzare diversi periodi di tempo e confrontarli tra loro.

Ad esempio, potresti notare che il tuo tasso di crescita annuale del pubblico è in linea con i tuoi obiettivi. Ma il tuo tasso di crescita nell’ultimo mese potrebbe essere significativamente inferiore alla tua media annuale. Prima identifichi schemi potenzialmente problematici, più velocemente puoi individuare la fonte e affrontare il problema prima che un tasso di crescita più lento diventi la norma.

Puoi anche utilizzare il grafico Audience Analytics di LinkedIn per trovare i giorni in cui il tuo numero di follower è aumentato o è diminuito improvvisamente. Se rivedi la tua analisi dei contenuti insieme all’analisi del pubblico, potresti essere in grado di identificare i post che hanno attratto tutti quei nuovi follower e utilizzarli come modelli per i contenuti futuri.

Trova i migliori dati demografici

Ora sai quante persone seguono il tuo account e quanto velocemente cresce il tuo pubblico. Ma come fai a sapere se quei follower sono in linea con il tuo profilo cliente ideale?

Sotto il grafico dei follower, LinkedIn mostra un pannello Dati demografici principali che suddivide le caratteristiche chiave del pubblico. Puoi utilizzare il menu a discesa per alternare tra le opzioni demografiche. Ecco cosa puoi scoprire sul tuo pubblico:

  • itoli di lavoro come CEO e fondatore, che possono aiutarti a determinare se stai raggiungendo responsabili delle decisioni, quadri intermedi o dipendenti di livello base.
  • Anzianità, che fornisce punti dati che completano i titoli di lavoro e aiutano a confermare che stai attirando follower al giusto livello aziendale.
  • Località e aree metropolitane, che possono confermare se stai raggiungendo persone nella tua area geografica o nelle aree coperte dal servizio della tua organizzazione.
  • Settori, che possono confermare se ti stai connettendo con i follower nei campi in cui la tua attività si serve in genere.
  • Dimensioni dell’azienda, che rivelano se i tuoi contenuti attirano follower che lavorano per aziende di piccole, medie o grandi dimensioni.
  • Aziende, che elencano i datori di lavoro dei tuoi follower e ti aiutano a valutare dove hai maggiore influenza con i decisori.

Puoi utilizzare questi dati demografici in diversi modi. Innanzitutto, puoi considerarlo mentre crei contenuti organici. Puoi tenerlo a mente mentre perfezioni i tuoi messaggi e posizioni la tua organizzazione.

La tua base di follower si sta gradualmente allontanando dalla tua buyer persona? Potresti prendere in considerazione l’utilizzo di questi dati demografici per creare più buyer personas per il tuo profilo. Quindi puoi creare contenuti che parlano a turno a ciascun profilo cliente.

Indipendentemente dal fatto che i dati demografici dei tuoi follower siano in linea con il tuo pubblico ideale o ti forniscano nuove idee di targeting, puoi utilizzarli nelle campagne LinkedIn a pagamento. Tutti questi dati demografici del pubblico si traducono facilmente in opzioni di targeting in Campaign Manager.

In Campaign Manager, vai alla sezione Pubblico della configurazione della campagna e individua il pannello Attributi del pubblico. Puoi selezionare i dati demografici che corrispondono al tuo pubblico attuale o scegliere opzioni correlate per raggiungere persone simili al tuo pubblico attuale. Per un targeting più accurato, assicurati di deselezionare l’opzione Abilita espansione del pubblico.

#3: Utilizzo di LinkedIn Creator Mode Analytics per identificare i post di LinkedIn con le migliori prestazioni

Con l’analisi del pubblico di LinkedIn, puoi vedere chi segue il tuo account. Ma come puoi sapere chi sta interagendo con i tuoi contenuti? Con l’analisi aggiornata dei post dei creator di LinkedIn, puoi trovare i tuoi contenuti migliori e dare un’occhiata a chi li sta interagendo.

Puoi accedere all’analisi dei post per i creatori utilizzando lo stesso flusso di lavoro descritto sopra. Fai clic o tocca il pannello Analisi nella parte superiore del tuo profilo LinkedIn e vai alla scheda Post.

Esamina le prestazioni dei contenuti

Vuoi una rapida istantanea delle prestazioni dei tuoi contenuti? Utilizza il grafico delle prestazioni dei contenuti per ottenere una panoramica generale di quante persone vedono e interagiscono con i tuoi post. Per impostazione predefinita, il grafico mostra le impressioni dell’ultima settimana. Puoi utilizzare i menu a discesa per modificare l’intervallo di tempo e passare dalle impressioni agli impegni.

Simile all’analisi del pubblico di LinkedIn per i creatori, il pannello Analisi dei contenuti fornisce un conteggio totale e un confronto con il periodo precedente. A colpo d’occhio, puoi vedere se il tuo piano di contenuti ha migliorato i risultati nel tempo o se i tuoi post non stanno colpendo nel segno.

Poiché questo pannello include un grafico a linee, ti consente di individuare facilmente massimi e minimi. Le tue impressioni sui post o le statistiche sul coinvolgimento erano fuori classifica in determinati giorni? Queste metriche erano relativamente uniformi nell’intero arco di tempo?

Sebbene tu possa passare con il mouse su qualsiasi data per visualizzare le impressioni giornaliere o i totali di coinvolgimento, questo grafico non offre molte informazioni sul motivo per cui i tuoi contenuti hanno funzionato in quel modo. Per maggiori dettagli, scorri verso il basso fino al pannello Post più performanti.

Trova il tuo miglior contenuto di LinkedIn

Situato sotto il grafico delle prestazioni dei contenuti, il pannello dei post con le migliori prestazioni elenca automaticamente i primi tre post durante il periodo di tempo da te scelto. Tieni presente che puoi utilizzare i menu a discesa per regolare il periodo di tempo e la metrica che determina i post principali.

Per includere dati aggiuntivi in ​​questa panoramica, fare clic sul  collegamento Mostra altro in fondo all’elenco. In questa schermata, puoi vedere un elenco completo di tutti i contenuti che hai pubblicato durante il periodo di tempo selezionato, organizzato in ordine di performance.  È utile confrontare i contenuti principali per le due metriche. Gli elenchi corrispondono o alcuni dei tuoi post hanno un sacco di impressioni con un coinvolgimento minimo? Assicurati di concentrare la tua analisi sulla metrica che meglio si allinea ai tuoi obiettivi.

Analizza i post con le migliori prestazioni

Per approfondire questi dati, fai clic o tocca qualsiasi contenuto dal pannello Post più performanti. LinkedIn ti porta automaticamente al post originale, dove puoi vedere le reazioni e i commenti nel contesto. Sotto il post, fai clic sul link Visualizza analisi per vedere i dettagli. Il pannello Post Analytics ha una suddivisione completa di tutte le metriche di scoperta e coinvolgimento rilevanti. Oltre alle impressioni, conta il numero totale di reazioni, commenti, repost e condivisioni.

Vuoi sapere chi ha visto un post specifico? Scorri verso il basso fino al pannello Principali dati demografici delle persone raggiunte. Simile all’analisi del pubblico di cui abbiamo parlato sopra, questo pannello mostra i dati demografici chiave per ogni singolo post. Puoi utilizzare il menu a discesa per rivedere vari dati demografici tra cui titoli di lavoro, settori, località e altro. Si noti che per motivi di privacy, i dati specifici dell’azienda possono essere limitati fino a quando il numero di utenti non supera una soglia minima.

Per ulteriori approfondimenti, seleziona qualsiasi metrica di coinvolgimento. Qui puoi vedere un riepilogo dei punti salienti per ciascuna metrica. Ad esempio, potresti vedere che i fondatori e i professionisti del settore pubblicitario sono stati i più reattivi ai tuoi contenuti.

Puoi utilizzare il menu a discesa per selezionare altre metriche disponibili o tornare all’analisi del post e selezionare un’altra metrica da rivedere. In questo modo, puoi vedere i punti salienti per ogni metrica di coinvolgimento e scoperta.

Se i tuoi contenuti hanno generato molto coinvolgimento, troverai utili anche le opzioni di filtro di LinkedIn. Nel pannello Post Analytics, seleziona qualsiasi gruppo demografico per concentrarti su vari titoli di lavoro, settori o località. Quindi utilizza il menu a discesa Dettagli per selezionare un gruppo demografico o un tipo di coinvolgimento. Ora puoi approfondire e vedere quali tipi di utenti interagiscono con i tuoi contenuti e iniziare a fare brainstorming su modi migliori per raggiungerli.

Connettiti con singoli utenti coinvolti

Più filtri applichi al pannello Post Analytics, più informazioni puoi conoscere sul tuo pubblico. Vuoi trovare i responsabili delle decisioni che hanno reagito a uno dei tuoi post principali? Applica i filtri pertinenti e scorri verso il basso fino all’elenco Persone che hanno reagito per il post. Puoi fare clic per visualizzare il profilo LinkedIn di ciascun utente e prendere provvedimenti per creare una relazione. Da lì, puoi seguirli, richiedere una connessione o interagire con i contenuti che hanno pubblicato.

Migliora la tua strategia per i contenuti

Gli strumenti di Creator Analytics di LinkedIn ti offrono tantissimi dati utili. Ma non ti diranno esattamente come migliorare i tuoi contenuti o raggiungere il tuo pubblico in modo più affidabile. Mentre esamini il tuo pubblico e l’analisi dei contenuti, pianifica di dedicare del tempo all’analisi dei dati e allo sviluppo di un piano attuabile.

Per iniziare, rispondi ad alcune domande sui tuoi post più coinvolgenti:

  • Quali dati demografici volevi raggiungere di più? Quali tipi di post si collegano meglio con questi gruppi?
  • Quali formati di post hanno funzionato meglio con il tuo pubblico di destinazione? Preferivano condivisioni di link, post di testo, video, documenti o qualcos’altro?
  • Quali post hanno generato il coinvolgimento più prezioso? Hai fatto domande importanti o hai semplicemente condiviso qualcosa di interessante o sorprendente?
  • Quali argomenti tendevano a generare il maggior coinvolgimento e impressioni? Come si allineano con gli interessi del tuo pubblico di destinazione?
  • I tuoi post più performanti si sono concentrati sui tuoi contenuti originali o sulla tua leadership di pensiero? O erano condivisioni di figure del settore e colleghi?

Ora puoi creare un framework per lo sviluppo di contenuti più accattivanti ed evitare di perdere tempo a pubblicare contenuti che non hanno funzionato in passato. Ma non rimanere bloccato in una routine di contenuti. È anche utile fare un brainstorming di idee per nuovi argomenti e formati in modo da poter continuare a pubblicare contenuti che risuonano con il tuo pubblico di LinkedIn.

#4: Esporta e analizza LinkedIn Insights

L’interfaccia Creator Analytics di LinkedIn ha diversi aspetti positivi. I diagrammi e i grafici sono ottimi per visualizzare i risultati e identificare i modelli. Inoltre, i pannelli Post e Pubblico mostrano entrambi automaticamente analisi comparative per fornire approfondimenti più utili.

Tuttavia, l’interfaccia nativa di LinkedIn presenta anche alcuni aspetti negativi. Non ti consente di scegliere intervalli di tempo personalizzati, il che significa che sei bloccato a rivedere periodi preimpostati come solo la settimana, il mese o il trimestre precedente. L’interfaccia di Analytics non supporta nemmeno l’ordinamento o il filtro personalizzato, il che può rendere difficile scavare più a fondo nei dati.

Come scaricare LinkedIn Creator Analytics

Fortunatamente, ora puoi scaricare LinkedIn Creator Analytics toccando o facendo clic sul pulsante Esporta nell’angolo in alto a destra dell’interfaccia. Sia l’app mobile che la versione desktop supportano i download di analisi.

Tieni presente che devi esportare l’analisi dei creator solo una volta per un determinato periodo di tempo. Quando premi il pulsante Esporta, scarichi automaticamente sia l’analisi dei post che quella del pubblico per il periodo di tempo selezionato.

Analogamente all’analisi della pagina aziendale, LinkedIn fornisce solo esportazioni di file XLS per Creator Analytics. Ciò significa che le esportazioni non includono diagrammi, grafici o dati comparativi visualizzati dall’interfaccia nativa.

Come utilizzare Creator Analytics esportato

I file XLS, tuttavia, semplificano l’analisi dei dati nelle app per fogli di calcolo come Fogli Google. Ad esempio, puoi utilizzare queste app per isolare i dati da determinati periodi di tempo o ordinare in base alle metriche che ti interessano di più. Inoltre, puoi utilizzare le app per fogli di calcolo per creare grafici personalizzati che evidenziano metriche chiave come impressioni, reazioni o commenti. Con queste visualizzazioni aggiuntive, puoi comprendere meglio i tuoi dati e identificare le tendenze. Se utilizzi strumenti di reportistica che supportano le integrazioni di Fogli Google, puoi anche caricare la tua LinkedIn Creator Analytics su programmi di terze parti. Quindi puoi includere LinkedIn Creator Analytics nei tuoi rapporti settimanali o mensili standard e adottare misure più intelligenti per raggiungere i tuoi obiettivi.

Conclusione

La Creator Analytics aggiornata di LinkedIn offre ai professionisti modi sempre più utili per valutare le prestazioni e ottenere approfondimenti. Con questi dati, puoi comprendere meglio le prestazioni dei contenuti e il coinvolgimento del pubblico in modo da poter migliorare la tua strategia e fare progressi misurabili verso i tuoi obiettivi di marketing.

Fonte Socialmediaexaminer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto
×